mercoledì 27 ottobre 2010

Serrette istallate



Anche questa fase sta finendo, abbiamo piegato e istallato tutte le serrette, le tacche nelle ordinate sono state allargate leggermente con la fresa e con il flessibile è stato smussato l'angolo di ingresso per agevolare l'istallazione. Il vantaggio di avere la calandatrice a "bordo campo" è stato fondamentale, ogni serretta/stringer è stata piegata perfettamente per la sua posizione in modo da evitare sforzi e tensioni che sarebbero stati li per sempre. Sabato abbiamo avuto la gradita visita di Bruno che ci ha aiutato nella traduzione del manuale che ci servirà da ora in avanti per la saldatura dello scafo. E'stato tutto il giorno a studiare i disegni e a tradurre. 4 occhi sono meglio di 2 e 6 di 4. Rispiegando e riesaminando i disegni ci siamo accorti di aver lascito per strada le "flange" che devono essere applicate alle ordinate 5,6,7 e 8. Si è accorto anche di un errorino  che non starò a spiegare. Nei prossimi giorni provvederemo alla loro istallazione e vi farò vedere con alcune foto cosa sono. Motivo di discussione infinita è stata la scelta della prua: affilata, piatta o stondata? Il Vickers 45 nasce con la prua piatta che a noi non piace molto, affilata sarebbe stato troppo facile e di dubbio gusto, la più bella e difficile, stondata. La gradita visita di Silvia e Fabio,2 architetti amici da una vita, ha spostato l'ago della bilancia a favore della più bella e difficile (mica la devono realizzare loro).
 Faremo delle prove e poi vedremo, per adesso, abbiamo istallato le serrette di prua in modo da poter facilmente adattare l'una o l'altra. Bruno il Folle ha ordinato 2 libri in inglese suggeriti da Dix per aiutare la costruzione di barche in alluminio, appena li avrà letti lui, proveremo a farlo anche noi. La sua futura assistenza sarà indispensabile per evitare errori gravi. Il cane Ruy nel frattempo si è fatto coccolare e viziare da Stella e la sua amichetta di scuola. Abbiamo ordinato l'alluminio per il rivestimento dello scafo e le serrette della tuga (la parte sopra della barca) dalle quali ricaveremo anche le flange sopra citate. La consegna è prevista per il 2 novembre. Nei prossimi giorni finiremo di appuntare con la saldatrice le serrette alle ordinate. Interessante è stato capire l'ordine delle saldature.
 In pratica tutto lo scafo sarà prima "appuntato" in modo che la struttura sia per così dire .... morbida e poi piano piano saldato definitivamente, seguendo un ordine preciso per evitare che la struttura rigida del telaio vada in contrasto con la struttura rigida del rivestimento. Incredibile è stato sapere che la saldatura definitiva delle serrette alle ordinate sarà fatta per ultima (noi l'avremmo fatta per prima).  Avevamo previsto che entro la fine del mese il telaio sarebbe stato pronto e così sarà.

mercoledì 20 ottobre 2010

Ruota di Prua, Specchio di Poppa e Center Line.



E' stato abbastanza difficile (specialmente per lo specchio di poppa) ma ce l'abbiamo fatta. La ruota di prua è venuta proprio bene, solida, e con una bella curvatura. L'abbiamo realizzata partendo da una lastra anzichè piegare una barra (troppo grossa). Lo specchio di poppa non ci ha fatto dormire 3gg, essendo inclinata cambia il raggio di curvatura e matematicamente non siamo stati capaci di ricavarla, quindi, abbiamo applicato il metodo PSER Prova, Sbaglia E Rifalla. Al terzo o quarto tentativo abbiamo trovato una curvatura che ci piacesse (simulazione fatta con cartoni).
Archiviati questi 3 casi abbiamo affrontato la piegatura delle serrette ma .... ecco il nuovo intoppo , la prua come viene saldata? come vengono accoppiate le 2 lamiere di prua alla center line? Il problema è la saldatura, la prua è troppo stretta e con la saldatrice non ci arriviamo dall'interno. Per ora siamo fermi, abbiamo provato a fare una richiesta a Dix. Speriamo bene.

giovedì 14 ottobre 2010

... che legnate

Ho provato a fermarlo ma non ce l'ho fatta, Ale il falegname ha avuto un ritorno di fiamma, un cedimento, un ritorno alle origini. Il legno. video
Dopo averlo assecondato ci siamo messi a costruire delle dime per meglio mettere a misura le ordinate e per costruire la Center Line. Abbiamo discusso sulla realizzazione dello specchio di poppa e la ruota di prua. Siamo arrivati ad una soluzione che piacesse a tutti e due e le abbiamo realizzate, in alluminio, naturalmente.  Abbiamo piegato con la calandra alcune serrette, per vedere come venivano, e le abbiamo installate temporaneamente, ma per andare avanti dobbiamo istallare la prua e la poppa. siamo a buon punto. Sabato è previsto: fine della center line, istallazione prua e poppa, e piegatura serrette.

Ieri ho mandato una mail a Dix per chiedere alcuni consigli sul rivestimento che il primo novembre vorremmo iniziare (ci piacerebbe finire lo scheletro entro fine ottobre). Come sempre mi ha risposto il giorno dopo e mi ha annunciato che il 6 novembre è in Italia. Ci ho provato, l'ho invitato a Firenze. Vi farò sapere, sarebbe fantastico conoscere il progettista.

sabato 9 ottobre 2010

Le ordinate ... sono arrivate

Il sabato di lavoro è finito. Un gran giorno, la temperatura ideale ci ha permesso di lavorare concentrati. tutte le ordinate sono state istallate, misurate e poi misurate e poi misurate e poi misurate. E' una fase delicata dove ogni minuto dedicato alla precisione saranno poi ricompensati. Finalmente la visione. E' enorme e bellissima. Bellissima. Ha un corpo meraviglioso e luminoso, abbaglia.  Tutte le curve sono visibili e sfiorarle da una bella sensazione. Già ci manca, tra poco inizieremo a vestirla. Già ci manca.
Nel pomeriggio abbiamo fatto prove di "calandratura", abbiamo preso le 2 stringer di prua e le abbiamo piegate e adattate. Perfette. Poi, abbiamo ragionato sui passi successivi e alla fine abbiamo deciso di istallare la center line. i 10cm sono impossibili da piegare. Taglieremo e salderemo. Lunedì però.

video

giovedì 7 ottobre 2010

Ma chi sono questi pazzi?

Alessio: falegname professionista, figlio di falegname, precisissimo, lavora anche nei cantieri navali, il Korean è il suo mondo, nato a Firenze  un giorno di fine maggio. Anno 1969


Marco: Programmatore, figlio di saldatore, ha passato la sua infanzia ad aiutare "i su babbo" in un officina meccanica. nato un lunedì di marzo a Firenze. Anno 1966. Alluvionato.



Ruy: cane trovatello fedelissimo. Baciatore instancabile. Non teme ne le saldatrici ad arco voltaico ne i velocissimi flessibili, appena ti inginocchi e ti abbassi alla sua portata .... smack.

Si comincia a fare sul serio

Tutte le ordinate sono state saldate e sono pronte per essere posizionate sulla base.
Il fido Ruy vigila attentamente l'avanzamento dei lavori e allontana i maleintenzionati.